Giochi matematici del Mediterraneo

Il 18 maggio 2019  alle ore 8 l’ERA Sezione di Palermo è stata chiamata a fornire assistenza in occasione della nona edizione dei Giochi Matematici del Mediterraneo, che si sono svolti presso il padiglione 19 dell’Università degli Studi della nostra Città in viale delle Scienze.

La prestigiosa competizione, che vedeva coinvolte le scuole elementari e medie di tutt’Italia attraverso la presenza dei vincitori delle gare preliminari che si sono in precedenza svolte presso i rispettivi Istituti, ha avuto inizio alle ore 10,15 nelle aule all’uopo prescelte per ospitare la gara ed erano presidiate da almeno due operatori ERA.

Lo staff ERA comprendeva Silvia Maniscalco, Fabio Restuccia, Tony Marletta,  Giovanni Arcuri , Andrea Failla, Guido Battiato, Federica Marletta, Alyosha Vacca, Emanuele Manca, Serena Marletta, Mimmo Radosta.

Gli operatori Sierra sono stati distribuiti nel numero di 2 per ogni aula interessata dalla competizione.

Coordinatore e capo maglia Tony Marletta.

Presente alle operazioni per l’intera durata della manifestazione il Presidenze Nazionale Marcello Vella, la cui moglie, Prof.ssa Angela, era tra i componente del gruppo di Docenti organizzatori della Competizione culturale e del gruppo degli esaminatori degli elaborati dei concorrenti.

Grande l’afflusso di alunni provenienti da tutta Italia, ma anche dalla Croazia e dal Brasile, accompagnati da genitori ed insegnanti.

Il nostro delicato compito consisteva nel presidiare le singole aule in cui si svolgevano le prove del concorso, al fine di garantire assistenza ai concorrenti ed alle rispettive famiglie accompagnatrici, fornendo loro delucidazioni sulla logistica, sulle prove di gara in linea con quanto  suggerito dai docenti o dagli organizzatori e su quant’altro potesse loro occorrere per soddisfare esigenze anche a livello personale.

Ma il compito degli operatori ERA consisteva anche nel prevenire e se del caso segnalare eventuali eccessi comportamentali, che potessero disturbare il normale svolgimento delle prove, fortunatamente non verificatisi, nonché impedire l’accesso nelle aule di chicchessia durante lo svolgimento delle prove.

Infine, era anche compito dei volontari quello di fare in modo che gli alunni al termine delle prove venissero riconsegnati ai rispettivi familiari, specialmente quelli più piccoli della scuola elementare, preoccupandosi di rintracciare anche telefonicamente i genitori non presenti  e trattenendoli fino all’arrivo dei familiari, cui venivano tosto restituiti.            

Durante lo svolgimento delle prove una simpatica orchestrina ha piacevolmente intrattenuto i numerosi convenuti che si aggiravano nei corridoi del padiglione 19, con brani musicali provenienti prevalentemente dal repertorio della tradizione siciliana, trovando riscontri di consenso nel compiaciuto e sorpreso auditorio.

Le prove si sono svolte con la massima regolarità e si sono concluse nel termine ultimo delle 12,15, ossia entro le due ore concesse per le prove stesse.

Alle ore 13 sospensione per il pranzo, avvenuto all’interno della città universitaria di viale delle Scienze, presso il locale self service.

Alle ore 15 le singole Commissioni di docenti, che, rimaste in sede, nel frattempo avevano proceduto alla correzioni delle prove ed alla compilazione delle graduatorie, hanno proceduto all’assegnazione dei premi consistiti in una medaglia commemorativa di partecipazione a ciascun concorrente, in considerazione del fatto che tutti i presenti già costituivano una ristretta selezione preliminare di vincitori presso le singole scuole di appartenenza.

In aggiunta poi ai primi tre classificati di ogni categoria sono state assegnate le coppe proporzionalmente più grandi, una per l’alunno ed una per l’Istituto di appartenenza, secondo l’ordine di graduatoria.

Ad ognuno dei tre finalisti è stata poi assegnata una scatola di montaggio di robot di varia natura e valore in ordine crescente secondo il piazzamento.

L’ERA infine, durante la premiazione presso l’aula 5, è stata fatta oggetto di apposito pubblico attenzionamento da parte degli organizzatori per la fattiva ed efficace collaborazione  nel regolare ordinato svolgimento della competizione, per la cordiale collaborazione cogli alunni ed i loro accompagnatori e per il soddisfacimento di ogni necessità manifestata dagli stessi.

Grazie a tutti da parte dell’E.R.A.-

Facebooktwittergoogle_plusby feather

Author: Mimmo Radosta